[026][OFFERTE NOLEGGIO LUNGO TERMINE PRIVATI]

Le offerte di auto a noleggio a lungo termine per i privati sono sempre più diffuse. Molti automobilisti si chiedono se questa formula sia effettivamente valida, in luogo dell’acquisto. La domanda, come si può facilmente intuire, non ha una risposta univoca e valida per tutti. Ogni automobilista ha le sue necessità, che vanno considerate con attenzione per prendere la decisione più opportuna.

Osservando i dati di mercato, verrebbe da dire che queste formule siano oggi vantaggiose anche per privati e lavoratori dipendenti. La soluzione, fino a pochi anni fa appannaggio quasi esclusivo di professionisti e partite iva, è diventata molto popolare e si rivolge quindi a un pubblico più ampio.

Vale la pena spendere due parole sull’argomento, per capire se l’auto a noleggio può rappresentare una buona soluzione per le proprie esigenze specifiche.

Cos’è il noleggio auto a lungo termine?

Come suggerisce il nome, la formula del noleggio a lungo termine permette di guidare un’auto per tutta la durata del contratto, senza però diventarne proprietari. Messa così può sembrare riduttiva come definizione, cerchiamo quindi di scendere in profondità con un esempio pratico.

Il cliente si rivolge alla società di noleggio, e stipula un contratto che lo autorizza a usufruire del veicolo per un tempo prestabilito. Di solito, si parla di lungo termine quando la durata del contratto è superiore ai 24 mesi. Nella pratica, i contratti di questo tipo partono quasi sempre da un minimo di 36 mesi.

In questo periodo di tempo, l’automobilista dovrà corrispondere una rata mensile che comprende tutti i costi dell’auto, escluse le spese di rifornimento. Nel canone mensile saranno inclusi quindi il bollo, l’assicurazione, le spese per la manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre ovviamente alla quota di noleggio.

Per manutenzione si intendono anche i cambi gomme, i tagliandi, e tutte quelle operazioni necessarie a mantenere il veicolo in perfetta efficienza meccanica oltre che estetica. La polizza copre, oltre alla classica RCA, anche il furto, l’incendio, e i danni derivanti da atti vandalici ed eventi atmosferici avversi. In sede di contratto si possono aggiungere alla rata le coperture per soccorso stradale e l’auto sostitutiva.

Al termine del contratto, l’automobilista può restituire l’auto e non corrispondere più nulla a patto di aver rispettato determinate condizioni:

  • Il chilometraggio non deve superare quanto pattuito in sede contrattuale: di norma, la formula del noleggio a lungo termine prevede percorrenze non superiori ai 30.000 km all’anno. I contratti più diffusi normalmente partono da 10.000 km all’anno. In caso di esubero, il cliente dovrà corrispondere una cifra extra quantificata negli accordi preliminari.
  • L’auto deve presentarsi in perfette condizioni: bisogna prestare particolare attenzione a questo aspetto. L’auto, al rientro in azienda, viene sottoposta a perizia per accertare eventuali danni o malfunzionamenti. Viene controllato anche lo stato di conservazione di carrozzeria e interni. Se la perizia dovesse riscontrare anomalie, l’automobilista dovrà pagare una penale. Nella quasi totalità dei casi, tale penale è piuttosto elevata. Conviene quindi sottoporre l’auto a un controllo straordinario prima di riportarla presso la società titolare.

Alcune formule prevedono la possibilità di acquistare l’auto al termine del contratto, pagando una somma stabilita durante la stipula dello stesso. Il noleggio a lungo termine, in definitiva, è una formula adatta a chi desidera guidare auto sempre nuove e in piena efficienza, preferendo cambiarle spesso anziché possederne una.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.