uomo-appoggiato-su-auto-t-cross

Il mondo delle aziende ha spesso bisogno di soluzioni vantaggiose per realizzare la propria flotta di veicoli. Negli ultimi anni sono molte le realtà imprenditoriali ad aver preso questa strada. Oggi inoltre sono presenti numerose formule, che permettono di costruire una flotta su misura per le proprie esigenze. Tre le opzioni più apprezzate troviamo sicuramente le offerte leasing auto, ma anche il noleggio a lungo termine ha i suoi estimatori.

Scopriamo insieme le caratteristiche di queste formule, e quali sono le ultime novità nel settore delle flotte aziendali.

Leasing: come funziona

Il leasing auto è una formula a metà strada tra un noleggio e un finanziamento. Chi sceglie il leasing stringe un accordo che prevede una durata ben precisa, e si impegna a versare una rata mensile. Si ottiene così il diritto di utilizzare il veicolo, ma la proprietà resta all’azienda originale, almeno fino al termine del contratto.

Quando il contratto finisce ci si ritrova davanti a una scelta: si può concludere il leasing, restituendo l’auto, o si può invece riscattare, attraverso una maxi-rata finale.

Questa formula è considerata molto versatile, ed è molto apprezzata da chi preferisce avere la possibilità di scegliere. Attenzione ai servizi offerti: in molti casi il leasing non prevede particolari servizi accessori o secondari.

Noleggio a lungo termine: come funziona

Il noleggio a lungo termine è simile al classico noleggio, ma ha una durata molto più estesa nel tempo. Possiamo noleggiare un veicolo anche per diversi anni. Questa formula ha tra i suoi vantaggi la struttura all inclusive. Al costo del canone mensile la maggior parte dei servizi sono a carico dell’azienda che fornisce il noleggio.

Questi obblighi sono ben spiegati all’interno dell’accordo, ma di solito includono il costo della manutenzione, il pagamento della assicurazione RCA, il versamento del bollo auto e altri servizi secondari.

Non è possibile effettuare alcun tipo di riscatto. Quando l’accordo finisce l’auto torna all’azienda proprietaria. Come formula è l’ideale per chi ha la certezza di voler sostituire ciclicamente i propri mezzi di trasporto.

Flotta aziendale e sostenibilità: le ultime tendenze

Per molte aziende oggi è fondamentale cercare di abbattere il più possibile i consumi, riducendo al tempo stesso le emissioni di gas serra. In questo modo la propria attività diventa più sostenibile per l’ambiente, e la diminuzione dei consumi ci aiuta anche a ottenere un buon risparmio economico.

Oggi nel settore delle flotte aziendali le tendenze sono due: da un lato l’uso di auto elettriche, dall’altro lo sviluppo di sistemi come il Corporate Car Sharing.

I vantaggi delle auto elettriche

Le auto elettriche non utilizzano combustibili fossili, e per questo sono del tutto prive di emissioni. Non hanno neanche il tubo di scappamento, proprio perché non serve. Hanno motori performanti ed efficienti. A parità di chilometri percorsi le vetture elettriche consumano molto meno, e ciò può essere fondamentale in chiave aziendale, dove ogni spostamento ha un suo preciso costo.

L’utilizzo di vetture elettriche ci rende meno suscettibili ai mutamenti nel costo di benzina e diesel, così da proporre ai nostri clienti prezzi più vantaggiosi.

Il Corporate Car Sharing

Il Car Sharing è ormai una realtà anche all’interno del mondo business. Attraverso la condivisione e l’organizzazione della flotta è possibile ridurre il numero dei veicoli, sfruttando in maniera più efficiente i mezzi a propria disposizione. Il Corporate Car Sharing si avvale di applicazioni e software all’avanguardia, in grado di organizzare nei minimi dettagli l’uso di ogni automobile o furgone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.