milano-di-sera-dall-alto

Milano è una città conosciuta per essere il cuore del business italiano e non solo, è una delle più importanti capitali della moda, tanto che ospita ogni anno la Fashion Week che attira appassionati da ogni parte del mondo, ed è ricca di tante attrazioni da quelle storiche a varie occasioni per l’intrattenimento.

Tuttavia,  anche se si hanno solo pochi giorni a disposizione è possibile visitare Milano e scoprire monumenti e luoghi da non perdere o fare diverse attività. 

Ecco dei suggerimenti su cosa vedere a Milano.

Cosa vedere a Milano: monumenti e luoghi da non perdere

Impossibile essere stati a Milano senza aver visitato il Duomo: questa splendida cattedrale, la terza più grande del Mondo, ha richiesto oltre 500 anni per la sua costruzione ed è stata ultimata in occasione dell’incoronazione di Napoleone Bonaparte. L’esterno, che si affaccia sull’ampia piazza Duomo è realizzato da pietre intagliate e ci sono oltre 2.000 statue di marmo bianco e 136 guglie: dal terrazzo, inoltre, si gode di una vista spettacolare. Inutile dire che l’interno è davvero suggestivo con 5 navate e 53 colonne dove si può ammirare un crocifisso costruito da Leonardo Da Vinci.

Immancabile anche un giro nella Galleria Vittorio Emanuele II, un’altra delle attrazioni di Milano, detta anche il “salotto” della città e dove si trovano alcuni dei negozi degli stilisti più famosi e vari ristoranti di lusso.

Suggestivo è interessante, perché ricco di storia e di tanti musei che sono ospitati al suo interno, il Castello Sforzesco, costruito nel 1358 dalla famiglia Visconti è stato ricostruito più volte ed è un luogo ricco di cultura. Il cortile interno è aperto al pubblico e si può visitare gratuitamente. Questo splendido castello si trova immerso nel Parco Sempione, un’area verde enorme situata proprio al centro di Milano, perfetta per una passeggiata. 

Cosa vedere a Milano: attrazioni insolite

Tra le cose da vedere a Milano considerate un po’ fuori dal comune c’è una vigna che è stata regalata nel 1498 da Ludovico il Moro a Leonardo da Vinci. Se si vuole visitarla, si può andare in fondo al giardino che si trova dietro la Casa degli Atellani, un palazzo rinascimentale costruito da Pietro Portaluppi.

Molto interessante è il planetario che si trova all’interno dei Giardini Indro Montanelli a Porta Venezia, realizzato da Portaluppi e finanziato da Ulrico Hoepli. É stato inaugurato nel 1930, restò poi chiuso durante la guerra e oggi è il più grande planetario esistente in Italia, dotato di attrezzature all’avanguardia e con tanti orari per ammirare il cielo. 

Binario 21 è il Memoriale della Shoah di Milano che si trova nella Stazione Centrale, proprio sotto i binari. Da qui, purtroppo, venivano inviati i convogli con i deportati verso i campi di Auschwitz-Birkenau, Bergen o Bolzano. Visitare questo binario significa fare un viaggio nella in questa tragica storia. Vicino al Binario 21 si torva anche il Padiglione Reale, una sala d’attesa riservata ai Savoia che è aperta solo in alcune occasioni. 
Per immergersi nel mood milanese, non si può rinunciare a visitare lo spazio polifunzionale Corso Como 10: qui c’è un roof garden e una galleria d’arte molto frequentata con ingresso gratuito, tranne che per alcuni eventi speciali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.